violenza-minoriUn insegnante della scuola elementare di Palazzo Adriano, in provincia di Palermo, è stato sospeso perché sospettato di aver picchiato e sottoposto a pesanti punizioni alcuni suoi alunni. La denuncia è partita dalla madre di uno dei bambini. Pare che il maestro, per punire gli alunni anche per veniali errori o mancanze, usasse la mano pesante. A quanto sembra faceva mettere i bambini “colpevoli” faccia al muro oppure in ginocchio e con le braccia in avanti. In alcuni casi avrebbe punito i “monelli” chiudendoli in uno stanzino o tenendoli fuori in balcone. In almeno un caso avrebbe colpito un bambino con uno schiaffo, ferendolo con un anello. Al momento l’uomo è stato sospeso dal lavoro, in attesa di riscontri da parte degli inquirenti.

 
Dario Lo Cascio
Stretto Web