PALERMO – Blocchi stradali e proteste oggi dei lavoratori edili impegnati nell'opera di ammodernamento della Palermo-Agrigento. La manifestazione organizzata dalla Fillea Cgil, Filca Cisl e Feneal Uil palermitane è andata avanti per tutta la mattina per richiamare l'attenzione delle istituzioni e dell'opinione pubblica sulla grave crisi del comparto delle costruzioni in Sicilia, che sta provocando un'emergenza occupazionale in tutte le province.

Come riporta il "Giornale di Sicilia", i 300 operai impegnati nei lavori hanno aderito allo sciopero. Tanti di questi lavoratori rischiano di essere licenziati perché l'opera, anche quella in costruzione, non è tutta finanziata e i lavori proseguono a rilento.