PALERMO – La società che gestisce i fast food a insegna Burger King a Palermo annuncia l’intenzione di chiudere l’attività presso il centro commerciale Forum. Sono 12 i lavoratori che rischiano di perdere il posto, di cui 8 con contratto a tempo indeterminato. "Chiederemo l’esame congiunto per garantire i livelli occupazionali tenendo in considerazione tutti gli strumenti messi a disposizione dalla normativa in questi casi", dice Marianna Flauto, segretario generale della Uiltucs Sicilia.

"Valuteremo inoltre se sussistono le condizioni perché l’eventuale azienda subentrante possa garantire il diritto alla continuità occupazionale. A riguardo siamo pronti a intervenire sui responsabili del centro commerciale. Ormai sono tante le situazioni simili in cui i centri commerciali non tengono in considerazione il problema occupazionale che sorge nel momento in cui chiude un’attività e nello stesso punto ne apre un’altra assumendo personale ex novo e non tenendo conto dei lavoratori precedentemente occupati negli stessi locali", aggiunge la sindacalista.

Il fast food di via Pecoraino è gestito dalla Palermo Burger Srl con sede a Carini. L’azienda ha spiegato che "non ritiene di poter adottare misure idonee a porre rimedio alla situazione e evitare in tutto in parte la dichiarata mobilità" e ha parlato di perdite di circa il 30% negli ultimi tre anni. Sono 12 i lavoratori impiegati presso il fast food del Forum di cui 4 a tempo determinato (il loro contratto non sarà rinnovato). La Palermo Burger Srl che è responsabile anche dei locali di via Venere, viale Regione e via Archimede nei quali sono occupati altri 21 impiegati tra contabili e addetti alla ristorazione.