PALERMO – Chiede del denaro per sfamare un cane fingendosi animalista, ma l'animale lo aveva rubato: una donna di 37 anni è stata denunciata a Palermo. Tutti, in effetti, la conoscono come un'animalista, ma stavolta è finita nei guai. La donna si è presentata al comando della polizia municipale denunciando il ritrovamento di un cane privo di microchip.

Secondo quanto riferito, l'animale era stato trovato in via Roentgen a Cruillas e aveva subito dei maltrattamenti. La versione dei fatti però non ha convinto gli agenti del nucleo cinofili, che hanno avviato le indagini. La 37enne aveva anche postato la foto del cane sui social network, chiedendo dei contributi in danaro per  provvedere al suo mantenimento.

Dalla foto dell’animale, gli agenti sono risaliti al proprietario e verificato l’assenza del cane, verosimilmente portato via attraverso un buco praticato nella recinzione della villetta.