PALERMO – È morta a Palermo Silvana Salisci, una donna di 58 anni in coma da 4 in seguito a una colonscopia che le causò la perforazione dell’intestino. L'intervento venne eseguito all’ospedale Ingrassia del capoluogo siciliano proprio 4 anni fa. Stando a quanto scrive oggi il quotidiano "La Repubblica", il marito della donna, Francesco Licata, nel tempo si è opposto a due richieste di archiviazione del pm.

"Chiedo solo di sapere cosa è accaduto in sala operatoria. Ho sporto denuncia ma non sono mai stato sentito dalla magistratura. E nessuno mi ha mai comunicato i risultati dell’indagine interna avviata dall’ospedale", ha detto l'uomo. Domenica scorsa la famiglia Licata ha subito un altro lutto: "Mia figlia è morta di leucemia, lasciando un bimbo di 3 anni. Si è ammalata tre mesi dopo che mia moglie è entrata in coma", ha aggiunto affranto il signor Licata.

L’inchiesta coordinata dal pm Siro De Flammineis per lesioni colpose gravi è stata aperta a carico di ignoti. Per due volte il magistrato ha chiesto l’archiviazione, ma il gip non si è ancora pronunciato.