Il porto di Palermo e i suoi successoni. Con oltre 550.000 crocieristi e 200 accosti, quello del capoluogo è l'ottavo porto per movimentazione in Italia. Numeri che si traducono in risultati economici: in dettaglio, 16,6 milioni di euro di ricaduta positiva sul territorio. Sono le conclusioni dello studio realizzato da Risposte Turismo per l'Autorità portuale di Palermo. presidente Francesco Di Cesare

"Secondo le nostre stime, i 547 mila crocieristi movimentati nel porto di Palermo nel 2015 avrebbero speso quasi 16 milioni di euro a terra (oltre 11 milioni solo nella città di Palermo) implicando un valore medio di circa 30 euro a persona. In più ci sono le spese dei membri dell'equipaggio che arrivano a circa 1,6 milioni di euro. Il tutto in circa sei ore di soste nella città. Convincere le compagnie a rimanere di più potrebbe essere uno dei temi da affrontare per il futuro", ha spiegato Francesco Di Cesare, presidente di Risposte Turismo.

Oltre a tutto questo, alle spese sostenute dai viaggiatori bisogna  prendere in considerazione quelle delle compagnie che attraccano nel porto cittadino: si parla di ben 3,58 milioni di euro.