Venerdì 10 e sabato 11 maggio, per la regia di Giada Baiamonte, e l’aiuto regia di Viviana Lombardo, andrà in scena E muriu u cani, in anteprima al Teatro alla Guilla di Palermo.
Appartiene alla morte la vita passata, la stessa su cui vegliano Margherita, Maria, Rosa, Totò e Giuseppe, cinque fratelli “costretti” a riunirsi per condividere un’ultima notte con il padre appena defunto. La Veglia, usanza profondamente radicata in Sicilia, vetrina perfetta di una società imperfetta, sarà dunque il pretesto – ora amaro, ora ironico – per (ri)scoprirsi figli, ma al tempo stesso estranei.
Tra le mura di una modesta casa palermitana infatti, i cinque protagonisti si renderanno conto di non conoscersi affatto, e con parole sincere si spoglieranno dei loro abiti, soprattutto quelli più scomodi, mostrando i lividi più nascosti. Tra risate, ricordi, scontri e ossessioni sveleranno la propria natura umana rispetto a chi li ha generati; l’intimità ritrovata li farà sentire padroni anche delle parole più violente verso se stessi, e verso gli altri.
L’ignoranza ha una voce nuda, cruda, e offende intimamente pure le persone più care al cuore; eppure, davanti alla brutalità cieca ed impetuosa quella stessa voce diventa urlo e spezza un silenzio assenso lungo una vita.

Regia: Giada Baiamonte
Aiuto Regia: Viviana Lombardo
Interpreti: Fabiola Arculeo, Giada Baiamonte, Domenico Bravo, Marzia Coniglio e Salvatore Lorenzini.

10 e 11 Maggio – h 21:00
Teatro alla Guilla (via S.Agata alla Guilla 18, dietro la cattedrale)
Contributo: 7 euro + 3 euro di tessera associati.
Info & Prenotazioni: 333 6059116 / 379 1754012 – teatroallaguilla@gmail.com

Link Evento. https://www.facebook.com/events/443510253122259/