PALERMO – Torna l'incubo alga tossica in Sicilia a causa del caldo. Secondo l’ultimo campionamento dell’Arpa, a giugno il limite di concentrazione fissato in 10mila cellule al litro è stato sforato nella spiaggia antistante la tonnara Bordonaro, a Vergine Maria, nel cuore di Palermo.

Si tratta di un punto dove molte persone fanno il bagno in barba al divieto di balneazione. Al momento, dei nove punti monitorati dall’agenzia regionale protezione ambientale solo nella borgata marinara supera di quattro volte il limite consentito per legge.

L’ostreopsis ovata – è questo il nome scientifico della cosidetta "alga tossica" – provoca reazioni allergiche e difficoltà respiratorie.