POZZALLO (RAGUSA) – Un ragazzo migrante di appena 19 anni, ospite di un centro d’accoglienza a Pozzallo, in provincia di Ragusa, è morto per annegamento nello specchio d’acqua antistante la spiaggia di Raganzino.

Il giovane stava facendo il bagno insieme ad altri ragazzi anche loro ospiti del centro, ma non è riuscito a tornare a riva. La Procura ha aperto un fascicolo per fare chiarezza sulla tragedia.