Ha avuto un tremendo epilogo il diverbio, nato per futili motivi, tra suocero e genero. Un uomo di 65 anni è ricoverato a Villa Sofia, in prognosi riservata, dopo una lite con il genero 38enne. Tutto è avvenuto in casa, intorno alle ore 19, nel quartiere Cep di Palermo. La vittima è stata colpita ripetutamente al volto: ha riportato fratture al volto e un trauma cranico con versamento ematico cerebrale.

Il 65enne è stato soccorso e trasportato in ospedale: qui è arrivato in codice rosso, ma non sarebbe in fin di vita. Si trova nella "shock room" e servirà un'altra tac per valurare la sua situazione. Dopo l'aggressione il 38enne è scappato a piedi, ma è stato rintracciato poco distante dall'abitazione teatro della lite. Si trova in stato di fermo in attesa della convalida del giudice.