«Il video scabroso? Mi dipingono come una pornostar, come se fossi Rocco Siffredi. Ma dov'è questo video? La verità è che non esiste, è una bufala come al solito per denigrare la mia omosessualità. È falso come falsa è stata la notizia dell'intercettazione in cui avrei sentito le frasi contro Lucia Borsellino».

Lo ha detto all'Ansa Rosario Crocetta, ex presidente della Regione siciliana, indagato per finanziamento illecito dei partiti e concorso in associazione a delinquere finalizzato alla corruzione nell'ambito dell'inchiesta 'double face' della Procura di Caltanissetta. L'inchiesta ha portato all'arresto dell'ex presidente di Sicindustria, Antonello Montante.

Del "video scabroso" cui fa accenno Rosario Crocetta si parla nell'avviso di garanzia notificato ieri pomeriggio a Crocetta; a impedirne la diffusione, secondo l'accusa, fu Montante.