Dopo la sospensione, arriva la decisione definitiva: nessun albero verrà più tagliato in piazza Castelnuovo a Palermo nell'ambito dei lavori per la realizzazione dell'anello ferroviario. Come racconta Repubblica, residenti e ambientalisti hanno vinto, ma soltanto a metà: Italferr, la stazione appaltante, e Tecnis, l'azienda che lavora all'opera, hanno promesso che i ficus, le palme e le jacarande ancora in piedi non verranno abbattuti. Pazienza per gli alberi già tagliati. 

Il piano alternativo per la realizzazione della stazione sotterranea ha ottenuto il via libera. Le differenze rispetto ai piani originari l'arretramento di un paio di metri della ferrovia sotterranea nel lato della piazza fra via Dante e via Paternostro e l'espianto dei quattro ficus ancora al loro posto con tanto di conservazione e reimpianto sempre lì.

Italferr e Tecnis fanno però muro sul cambio di disposizione della scala d'emergenza della stazione che permetterebbe di lasciare al loro posto le palme al centro della piazza.