PALERMO – Quel furgone ricoperto da un telone in via dell'ermellino, luogo nuovo per lo smaltimento illecito dei rifiuti, ha insospettito i carabinieri e i sospetti si sono presto trasformati in certezze. Da lontano hanno osservato due uomini che volevano disfarsi di una rete, un materasso matrimoniale ed alcuni elettrodomestici: i due hanno detto agli agenti di aver prelevato il materiale in un'abitazione di Tommaso Natale.

Quando i militari sono arrivati, avevano già scaricato circa 4-5 metri cubi di materiale. Gli uomini, dell'età di 52 e 47 anni, avrebbero agito dietro un compenso di 50 euro: dovevano ritirare i rifiuti ingombranti e portarli lontano da occhi indiscreti. Risalire al committente è stato facile: quest'ultimo, insieme ai trasportatori e al proprietario del furgone, è stato deferito in stato di libertà con l'accusa di smaltimento illecito di rifiuti in concorso.