Mentre uno dei malviventi teneva la pistola puntata alla tempia di un dipendente, gli altri due svuotavano la cassa. La violenta rapina è avvenuta in una tabaccheria di Palermo e la scena, completa di audio, è stata interamente ripresa dalle telecamere di videosorveglianza.

Si distingue un accenno napoletano: è quello di Carmine Zambon, pregiudicato, che è stato arrestato ed è accusato di aver partecipato a due rapine, messe a segno in due esercizi commerciali nella zona di corso Calatafimi. Rimangono ancora ignoti i due compliciLo scorso 23 luglio il commando composto dai tre ha rapinato una farmacia in via Paruta e il 22 gennaio ha realizzato un altro colpo, nella tabaccheria di via Cesare Terranova.

Zambon è stato individuato dagli agenti nei pressi di una sala giochi, in corso Calatafimi: ha numerosi precedenti, anche per detenzione di armi clandestine ed era ospite da tempo in casa di alcuni parenti. Nel corso della perquisizione domiciliare sono stati trovati gli abiti che indossava in occasione di entrambe le rapine e non gli è rimasto altro da fare, se non confessare le sue responsabilità.

GUARDA IL VIDEO