PALERMOAdocchia una ragazza, la segue e, con una repentina mossa, le strappa il cellulare dalle mani e fugge. Il suo piano, però, non è andato a buon fine, perché è stato bloccato e arrestato dai carabinieri: sono scattate le manette per Enoch Yeboah, 19enne originario del Ghana.

L'episodio è avvenuto nei pressi della cittadella universitaria di via Basile e la vittima è una ragazza di 29 anni di Campofiorio, iscritta alla facoltà di Giurisprudenza. La studentessa stava camminando con lo smartphone tra le mani, quando è stata affiancata dal giovane, che glielo ha sottratto. La ragazza si è rivolta ai carabinieri, fornendo una descrizione del ladro, che è stato rintracciato poco dopo. 

Il 19enne ha prima tentato di negare l'evidenza dei fatti, nonostante la sagoma dello smartphone fosse evidente nella tasca destra dei suoi pantaloni, poi ha ammesso le sue responsabilità. I carabinieri hanno rinvenuto e sequestrato due banconote da 50 euro false: Yeboah è stato processato per direttisima, in seguito alla convalida è stato condannato a 8 mesi di reclusione e 240 euro di multa ed è stato rimesso in libertà. 

Foto: PalermoToday