PALERMO – La polizia ha sequestrato un esemplare di tonno rosso di 330 chili e 2,5 metri di lunghezza per mancanza di documentazione sulla tracciabilità. Il sequestro è avvenuto in piazza Castelnuovo a Palermo. Per i due uomini che trasportavano il pesce è scattata la multa. Il veterinario dell’Asp ha verificato che il pesce era idoneo al consumo, dunque è stato dato in beneficenza a degli istituti di assistenza cittadini.

Il tonno, manco a dirlo, sarebbe fionito nella rete del commercio illegale, potenzialmente pericoloso per la salute, vista l’assoluta mancanza di una qualsiasi documentazione circa la provenienza. Ed episodi di questo tipo possono causare seri problemi, come nel caso dell'uomo finito in ospedale nella giornata di ieri.