01Il giorno di Santa Lucia vedrà la nascita di un nuovo negozio di moda: a Palermo sta per aprire il primo store a marchio Nhivuru; appuntamento sabato 13 dicembre alle ore 19 in via Libertà 31/A.

Nhivuru è un luogo immaginario che ricorda e riprende i colori, le forme e le linee della Sicilia. I capi del brand siciliano, già noto in tutto il mondo, sono forti e grintosi: ricordano tutto ciò che la Sicilia ha di bello, caratteristico, tradizionale, unico; si va dai sassi di Pantelleria, ai leoni del Teatro Massimo, dai banchi della Vucciria fino alle stoffe che ricordano le storie di paladini raccontate dall’Opera dei Pupi e dalle fiancate colorate dei carretti siciliani.

Già 3.000 persone ne parlano ed è possibile trovarli sia su Instagram che su Yoox, il noto portale internazionale di moda firmata.
Nhivuru è finito anche addosso ai Murr, la coppia di stylist milanesi più conosciuta della tivù.
Un’idea nata 3 anni fa da 3 amici siciliani; felpe e t-shirt che richiamano l’arte del ready-made, presto hanno varcato i confini dell’Isola per raggiungere Milano, la Russia, la Corea.

Fa il verso agli statement “Nhivuru”, che in italiano significa “nero”, grazie alle sue stampe allegre e alle sue traduzioni storpiate che aggiungono al capo ironia, pepe, divertimento.
Una sorta di ‘insegne’ irriverenti dallo spirito folcloristico, che sono finite anche presso le prestigiose vetrine di Dolce & Gabbana nel multibrand shop di via della Spiga, a Milano, sulle grucce de LaRinascente e tra le teche di vetro del nuovissimo quanto esclusivo Excelsior.

E da lì è stato un attimo: i ‘neri’ di Palermo sono sbarcati in America, hanno attraversato l’Oceano per tornare in Europa, a Saint Tropez, uno dei mercati più esclusivi del comparto moda e lusso, per poi allungarsi verso il futuro: l’Arabia Saudita e uno dei luoghi più floridi in Oriente, ovvero Hong Kong.

In Europa, le collezioni leggere di Nhivuru si possono trovare in Spagna, Grecia e Russia. In Sicilia sono presenti da Atenea, ad Agrigento, da Calabrò a Canicattì, da Ekò a Siracusa, e infine presso il negozio Rainbow a Ragusa. A Palermo, oltre a Visiona e Sinagra, i palermitani avranno la possibilità di godere del nuovo pop-up store corredato da un vero e proprio “Tribute to Sicily”, ovvero sconti speciali su tutte le linee Nhivuru a partire dal 13 dicembre e fino al 12 gennaio.

E ancora di arte parla Palermo; questa sera alle 20:00 verrà infatti inaugurata una vera e propria mostra all’aperto; si chiama “Art in Box” e ha l’obiettivo di coinvolgere tutta la cittadinanza.
Una carrellata senza tema di opere d’arte di diversa taglia, forma e colore, che si terrà presso via Seminario Italo Albanese.

Un’area ‘donata’ ai giovani artisti che hanno saputo riqualificare gli antichi edifici dei dintorni per farli diventare territorio d’arte, luoghi d’incubazione dei linguaggi e dei colori. Le espressioni artistiche presentate saranno visibili gratuitamente durante ogni weekend del mese e fino al 4 di gennaio; obiettivo? Rendere l’arte un elemento di valorizzazione economica capace di aiutare il territorio circostante nella sua rivalutazione culturale.

Autore | Enrica Bartalotta