PALERMO – Il questore di Palermo Renato Cortese ha vietato i funerali pubblici del boss Giuseppe Dainotti, ucciso lunedì mattina a Palermo, precisamente in via D'Ossuna. È consentita soltanto una messa privata nella cappella del cimitero. I funerali erano previsti per domani alle 9.30 nella parrocchia Santa Maria della Pace in piazza Cappuccini a Palermo. La chiesa non è distante dalla via dei Cipressi, dove Dainotti viveva con la moglie.

Intanto proseguono le indagini sull'agguato. Cosa sappiano gli inquirenti su Dainotti è coperto dal massimo riserbo e queste informazioni finiranno nell’inchiesta sull’omicidio di due giorni fa. È probabile che qualcuno abbia però una lista precisa di contatti e frequentazioni e forse proprio tra questi personaggi si celano gli assassini o i mandanti, come sottolinea il "Giornale di Sicilia".