Cresce l'attesa per l'arrivo di Papa Francesco a Palermo: in città fervono i preparativi, nell'attesa della messa che si terrà sabato 15 settembre al Foro Italico, alle ore 11,15. Sono attese 80mila persone, che verranno accolte nella grande area suddivisa in tre parti: i religiosi, le autorità civili e quelle militari saranno a ridosso del palco; i fedeli, arrivati con i pullman accreditati, si troveranno subito dopo; in ultimo, ci sarà la zona libera, con accesso da Porta Felice fino alle ore 10.

Papa Francesco a Palermo: come ottenere i pass

I pass per partecipare alla messa di Papa Francesco a Palermo sono ancora disponibili. Ricordiamo che sono gratuiti: non è necessario sostenere alcun costo per ottenerne uno. Per accedere al Foto Italico, basta rivolgersi alla Segreteria organizzativa in via Matteo Bonello 2, inviare una mail all'indirizzo segreteria@papafrancescopalaermo.it o chiamare i numeri di telefono 091.6077280 e 091.6077301.

L'organizzazione ha previsto tre ingressi: in corrispondenza di via Lincoln, all'altezza di via Romano, alla Kalsa e a Porta Felice. Per entrare, si dovrà passare attraverso alcuni tornelli e i fedeli verranno controllati dalle forze dell'ordine. Sono numerose le precauzioni per garantire la sicurezza del Santo Padre e dei partecipanti, al fine di consentire il migliore svolgimento del grande evento in programma.

Per quanto riguarda i fedeli con disabilità, possono accedere insieme al proprio accompagnatore all'area del Foro Italico entro le ore 10 e occupare i posti nell'apposito settore. L'ingresso, per loro è l'accesso "A", cioè quello di via Lincoln.

Papa Francesco arriverà al porto di Palermo alle 10,45 e alle 11,15 inizierà la celebrazione eucaristica a Foro Italico. La giornata del Pontefice proseguirà con una visita alla Missione Speranza e Carità di Biagio Conte, con un incontro e un pranzo con gli ospiti della struttura.

In occasione dell’arrivo di Papa Francesco a Palermo, in città sono scattati numerosi divieti e cambiamenti per quanto riguarda la viabilità. Per rimanere costantemente aggiornati, vi consigliamo di seguire i canali social e di informazione del Comune e dell’Amat, l’azienda dei trasporti.