01010101”La ‘ndrangheta e’ questo: adorazione del male e disprezzo del bene comune. Questo male va combattuto, va allontanato, bisogna dirgli di no“. Lo ha detto il Papa nella omelia della messa che ha celebrato nella Piana di Sibari, davanti a oltre 250.000 persone. ”Coloro che nella loro vita hanno questa strada di male, i mafiosi, non sono in comunione con Dio: sono scomunicati“. Quindi rivolgendosi ai tanti giovani che sono venuti ad incontrarlo a Cassano li esorta: “Voi, cari giovani, non lasciatevi rubare la speranza! Adorando Gesù nei vostri cuori e rimanendo uniti a Lui saprete opporvi al male, alle ingiustizie, alla violenza con la forza del bene, del vero e del bello“. Al termine della Messa nella Piana di Sibari, Papa Francesco ha invocato “Maria, donna eucaristica, che voi venerate in tanti Santuari, specialmente in quello di Castrovillari, vi precede in questo pellegrinaggio della fede. Lei vi aiuti sempre a restare uniti affinché, anche per mezzo della vostra testimonianza, il Signore possa continuare a dare la vita al mondo“.