La Sicilia non si arrende e progetta il futuro per uscire dall’emergenza Coronavirus. Nella puntata di Pomeriggio Cinque di ieri, lunedì 20 aprile, è stato dedicato un servizio a un’idea presentata dal ristorante pizzeria La Braciera di Palermo.

Per garantire distanza sociale e sicurezza sono state pensate delle paretine in plexiglass. Il progetto, già in fase esecutiva, è stato messo a punto dall’azienda palermitana Visiva e testato proprio da La Braciera.

“Abbiamo scelto di non piangerci addosso per farci trovare pronti cercando soluzioni migliori, efficaci e sicure per i clienti e per il personale. Si tratta di paretine in plexiglass di misura 50×50 cm da mettere sui tavoli, ideate da Sergio Rocca di ‘Visiva’ con il quale ci siamo confrontati.

Il tavolo diviso in settori era troppo scomodo, mentre questa soluzione con un centrotavola è molto più agevole per i commensali e offre più spazio a condizioni di basso impatto anche economico” spiega Antonio Cottone, titolare (assieme ai fratelli Roberto e Marcello), de “La Braciera”, pizzeria pluridecorata con gli spicchi del Gambero Rosso, ma anche presidente di Fipe Confcommercio Palermo. Il locale è già al lavoro in vista della cosiddetta fase 2.

Paretine in plexiglass per ripartire

“Abbiamo previsto anche le pareti laterali tra tavolo e tavolo – aggiunge Cottone -, di circa 1 metro e 30, per ottimizzare i posti a sedere. Non sappiamo ancora quali saranno le direttive in materia igienico- sanitaria e di distanziamento sociale, ma bisogna essere pronti subito e questa soluzione modulare ci consente di rispettare alla lettera le norme”.

L’ideatore del progetto è Sergio Rocca di Visiva Marketing Tools.

“Ci siamo messi subito a lavoro – spiega – per andare incontro alle esigenze dei nostri clienti, cercando di anticipare ove possibile eventuali indicazioni sanitarie nazionali. Il plexiglass è costoso ma è sicuramente per caratteristiche tecniche il materiale migliore per la realizzazione di barriere para fiato, e per separare i tavoli di ristoranti, uffici e locali commerciali. Abbiamo messo a punto soluzioni autoportanti sia da tavolo che da terra, per permettere di delimitare le aree, con un basso impatto in termini visivi e senza deturpare l’immagine del locale stesso. Pensiamo di esserci riusciti”.

Clicca qui per vedere il video

Articoli correlati