PATERNO' (CATANIA) – Un cane ucciso barbaramente, senza alcuna pietà. È successo in contrada Gianferrante, nella periferia di Paternò, in provincia di Catania: una corda stretta al collo fino all'orribile morte. A trovare il corpo, immerso ina una pozza di sangue, è stata una volontaria dell’associazione animalista "Il mio amico".

È stata una morte davvero atroce quella che ha trovato per mano di balordi il cane meticcio. Le associazioni animaliste paternesi hanno manifestato tutto il loro sdegno preannunciando una forte presa di posizione "per una vicenda che non può passare in secondo piano".