Il pedofilo Edgar Collaguazo, 44enne di New York, è stato scoperto proprio nel momento in cui molestava un bambino di appena 6 anni. A quel punto, racconta la stampa locale, è stato picchiato e chiuso a chiave in una stanza, in attesa dell'arrivo della polizia. L'uomo, in preda al panico e ubriaco, ha tentato la fuga lanciandosi dalla finestra al quarto piano di un palazzo. Il volo è finito contro un cancello metallico: le gravi ferite riportate hanno causato la morte.

La tragedia è avvenuta giovedì intorno a mezzanotte nel quartiere del Queens di New York. Collaguazo aveva affittato una stanza del suo appartamento a una famiglia che mercoledì aveva organizzato una festicciola per i 6 anni del figlio. Mentre gli adulti festeggiavano, l'uomo aveva portato nella sua stanza il piccolo, una cuginetta di 5 anni e un altro bimbo per guardare un film. Verso mezzanotte la madre della bimba è andata a dare una controllata proprio mentre Collaguazo aveva una mano infilata nei pantaloncini del festeggiato che era seduto sul suo grembo.

Poco prima, come ha successivamente rivelato la bambina, l'uomo l'aveva baciata in bocca raccomandandole di non raccontare niente a nessuno. Davanti a quella scena, la donna ha dato l'allarme ai parenti che sono intervenuti picchiando Collaguazo e chiudendolo a chiave in camera in attesa che arrivasse la polizia, allertata telefonicamente. La dinamica della caduta è stata confermata dalle immagini riprese dalle telecamere di sicurezza. Collaguazo, divorziato, in passato era stato arrestato cinque volte per casi simili, ma la famiglia del bimbo molestato non aveva assolutamente idea che fosse un pedofilo.