Bernardo Provenzano non è in grado di partecipare al processo con piena coscienza. Per questo motivo il gip Piergiorgio Morosini, sull’esito dell’ultima perizia, ha deciso di mantenere separata e sospesa la posizione del boss nel processo sulla trattativa e ha rinviato all’udienza del 10 ottobre per verificare eventuali cambiamenti nelle condizioni di salute del capomafia.

[Continua la lettura dell’articolo]