UN LIVESET DEDICATO AI SENSI E ALLA MUSICA ELETTRONICA PER IL PRIMO EVENTO OFF DEL “MAS – MODICA ART SYSTEM”. GIOVEDI’ 26 GENNAIO ALLE ORE 21.00, AL COMPLESSO DI SANTA MARIA DEL GESU’ A MODICA, GRANDE SPETTACOLO ACUSTICO E PERCETTIVO CON HATORI YUMI E MARCO MALASOMMA.
 

MODICA (RG) – Un luogo suggestivo si trasforma in palcoscenico prestigioso per due artisti sonori di indiscussa fama. Hatori Yumi e Marco Malasomma saranno i protagonisti di una serata unica: il primo evento collaterale “OFF” all’interno del programma del “Mas – Modica Art System” che, con la direzione artistica di Francesco Lucifora, collega in una rete culturale virtuale il Museo Civico Belgiorno, il Teatro Garibaldi e il CoCA a Modica. Giovedì 26 gennaio, alle ore 21.00, il complesso di Chiesa e Chiostro di Santa Maria del Gesù, già scena di un percorso di riqualificazione culturale e turistica, ospiterà i due artisti per un live unico, a partire dalla location: la straordinaria navata centrale accoglierà infatti sonorità e pratiche visive, producendo timbri, umori e reiterazioni di impatto crescente.

Matter/Materia/Materie/Matière” è il liveset che Hatori Yumi porterà a Modica, che sarà seguito da drone/ambient di Marco Malasomma: una performance coinvolgente e fisica, plurisensoriale, che unirà luci e frammenti sonori, alla ricerca di una nuova materialità del suono e che regalerà allo spettatore una esperienza doppia: acustica e percettiva.

L’evento è organizzato da C.o.C.A. / archivio biblioteca arti contemporanee e da Alessandro Mignemi che, in linea con la mission dell'archivio, è impegnato per la conoscenza e diffusione della sperimentazione audio video già dal 2013 con il format “Something for your mind e Fosca”.
Hatori Yumi propone una sintesi ed un’elaborazione delle esperienze maturate insieme ad artisti visivi e musicisti di varia estrazione, che ha portato alla realizzazione di un liveset coinvolgente e fisico. Il nome “Matter/Materia/Materie/Matière” indica la voglia di ricercare una nuova materialità del suono, analizzando da un lato le gradienti timbriche, create dalle modifiche di brevi frammenti sonori di opere di musicisti “colti”, e dall’altro rimescolando le fieldrecording raccolte nel corso degli anni per farne materie sonore astratte. Questi elementi, fusi assieme, creano campiture e microvariazioni dinamiche più vicine al minimalismo americano che alle strutture armonico-melodiche consuete.

Marco Malasomma è un compositore, percussionista e musicista elettroacustico. La sua ricerca è focalizzata sulla costruzione di complesse architetture sonore create attraverso l’uso e la rielaborazione di field recordings, suoni concreti e strumenti processati in tempo reale. Nel 2012 è uno dei membri fondatori del gruppo di ricerca ed etichetta discografica WHITE NOISE GENERATOR, con cui è stato organizzatore e direttore artistico delle rassegne EXPERIMENT #0,1,2, del festival ELETTROCIVICA e del meeting internazionale di musica improvvisata CLOCKSTOP FEST. Ha collaborato con alcuni tra i musicisti più interessanti della musica improvvisata, elettroacustica e noise. Ha partecipato, sia come solista che in ensemble, ad alcuni dei più importanti festival europei di ricerca sonora. Nel 2014 presenta il suo progetto solista ERGO, due anni dopo presenta il disco ‘MISOPHONIE’, seguito da un tour Italiano. Il primo novembre si esibisce per la prima volta in solo come Marco Malasomma abbandonando il nome ‘ERGO’, in occasione dell’unica data Italiana dei MATMOS con il progetto ‘Perfect Lives’. L’evento di giovedì gode del supporto service audio di Canale 74,  BPM, B&B Le Cinque Luci. Per info sulle varie iniziative all’interno del “Mas” è possibile visitare il sito www.progettomas.it o email all’indirizzo info@progettomas.it

[youtube width=”630″ height=”344″]https://youtu.be/VQgvBQ0mbVY[/youtube]