Noi donne siamo destinate ad una vita di sacrifici, e sapete perché? Per colpa di Eva e di un’altra donna siciliana. 

A Pietraperzia, un pellegrino andò da una donna e le chiese di cuocergli dei maccheroni e portarglieli in una specifica zona chiamata la Piana, dove lui si sarebbe fatto trovare. L’uomo fece alla donna un’unica raccomandazione: di non raccontare questa storia al marito e, soprattutto, di non portarlo con se sulla Piana. 

Detto questo disparve.

donneLa donna preparò i maccheroni come da richiesta, li mise in un piatto, indossò una mantellina e una gonnella e si avviò verso la Piana.

Mentre si incamminava incontrò il marito che le chiese dove stesse andando. La donna raccontò tutto e per giunta gli chiese di accompagnarla. 

Giunti nel luogo dell’appuntamento si resero conto che anziché il pellegrino, ad aspettarli c’erano dei diavoli che, arrabbiatissimi, aprirono una voragine e fecero sparire il marito sottoterra. 

Rivolgendosi alla donna chiesero: “Perché sei venuta con tuo marito mentre dovevi venire da sola?”

Va spiegaccillu che una donna non riesce a mantenere un segreto!!!!! 

I diavoli diedero alla signora una moneta da 5 grani e la mandarono via gridando: “Maledetta sii tu e la tua genia!”

Care donne, ora capite perché ci tocca soffrire?

Di Alessandra Cancarè