Occhio al pesce palla maculato, specie tropicale entrata nei nostri mari 13 anni fa, complice il riscaldamento globale: se finisce in una rete da pesca e da lì in tavola, può causare intossicazioni gravissime, anche letali. Per questo l’Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale (Ispra) lancia l'allarme: "Lo scorso 15 aprile l'istituto ha ricevuto la segnalazione dell'avvistamento di un esemplare di pesce palla maculato, il "Lagocephalus sceleratus", che è stato catturato nelle acque vibonesi, nel Comune di Briatico, in Calabria", si legge sul quotidiano locale "Il Vibonese".

"Questo pesce killer è entrato in Mediterraneo dal Canale di Suez nel 2003, è stato responsabile di severe intossicazioni alimentari (compresi alcuni rari casi fatali) in Paesi come Grecia, Cipro, Turchia, Libano, Israele, Egitto", spiegano ancora i ricercatori dell’istituto. La tossina mantiene il suo effetto anche dopo la cottura. L'Ispra invita tutti i pescatori a separare la specie dalle altre catture, congelarla e ad inviare la propria segnalazione a pescepalla@isprambiente.it.

(foto: Wikipedia)

IL VIDEO