PALERMO – Ancora un episodio di violenza tra le mura domestiche. Gli agenti del commissariato San Lorenzo e dell'ufficio prevenzione generale e soccorso pubblico hanno arrestato a Palermo un uomo di 42 anni per maltrattamenti. Ha picchiato moglie e figli e li avrebbe minacciati di ucciderli: i familiari sono scappati dalla loro abitazione, nel quartiere Zen, e si sono rifugiati dalla polizia.

La donna e i figli hanno raccontato agli agenti di aver subito "continue aggressioni sia verbali sia fisiche da parte dell'uomo". I poliziotti li hanno riaccompagnati a casa e hanno constatato che "l'uomo, che era senza le chiavi, nel frattempo aveva forzato la porta di casa, riuscendo a barricarsi al suo interno. Dalla finestra dell'appartamento ha continuato, anche in presenza del personale della polizia, a minacciare di morte moglie e figli". Gli agenti, una volta entrati dentro l'abitazione, lo hanno arrestato.