L'Interpol, organizzazione internazionale per la polizia criminale, ha diramato un allarme globale, recepito in 190 Paesi, riguardante il 2,4 dinitrofenolo, sostanza illecita e potenzialmente letale utilizzata per dimagrire o come aiuto nel body-building. L'allarme è stato diffuso tramite una nota online ed è successivo alla morte di una ragazza inglese di soli 21 anni, che aveva acquistato online alcune pillole dimagranti (contenenti la sostanza sotto accusa) e un caso avvenuto in Francia, dove un ragazzo ha avuto gravi conseguenze in seguito alla sua assunzione.

Il dinotrofenolo è solitamente venduto in polvere gialla o capsule, ma è disponibile anche come crema. Di fatto, si tratta di un composto utilizzato in agricoltura e per la produzione di vernici. A renderlo pericoloso, oltre ai pericoli legati alla sostanza stessa, sono anche le condizioni di produzione illegale, che avviene in laboratori clandestini senza norme igieniche e senza conoscenze specialistiche di produzione, che espongono i consumatori a un maggiore rischio di sovradosaggio. Negli anni Trenta il dinitrofenolo veniva utilizzato per favorire la perdita di peso, ma è stato ritirato dal commercio proprio perché è stato causa di diverse morti