muore per setticemia

Catania, una casalinga di 51 anni muore per setticemia dopo un intervento al rene per la rimozione di un calcolo e adesso, per la scomparsa della donna, sposata e madre di tre figli, tra cui una minorenne, la Procura distrettuale ha aperto un'inchiesta

Muore per setticemia: la Procura apre un'inchiesta

La paziente, che ha dovuto sopportare un calvario lunghissimo, è stata in cura al Policlinico di Catania dal 13 febbraio al 24 aprile, giorno in cui è morta per alcune complicazioni post operatorie. Ma procediamo con ordine. Tutto inizia il 13 febbraio. La donna finisce in ospedale per dei forti dolori, e a più riprese viene sottoposta a 5 interventi in 5 diversi reparti. Poi, la notte del 24 aprile la morte per setticemia. 

Malasanità?

A denunciare il presunto caso di malasanità è stata l'associazione catanese "Codici", centro cittadino per i diritti dei malati, alla quale la famiglia della casalinga si è rivolta. Il marito, che non riesce ancora ad arrendersi all'idea della morte della moglie, ha sporto denuncia per ricostruire, insieme agli inquirenti, tutto ciò che è accaduto dal giorno del ricovero alla morte per setticemia della donna, passando per l'intervento chirurgico eseguito per asportare un calcolo al rene.