Le Vie dei Tesori non è soltanto cultura, ma anche enologia e gastronomia. La casa vinicola Planeta ha deciso di sostenere il progetto, che è giunto alla dodicesima edizione e nel 2018 prende vita in ben 9 città siciliane, con Planeta e i Tesori.

Planeta e i Tesori accompagnerà il Festival che ha aperto, anno dopo anno, tanti siti di indiscusso valore, molti dei quali per lungo tempo inesplorati o chiusi al pubblico. Partita dalla città di Palermo, Le Vie dei Tesori ha trasformato la Sicilia in un museo diffuso, con tanti appuntamenti. Nel 2018 ad aprire le danze è la città di Messina, il 14 settembre: toccherà poi a tutte le altre, con la conclusione a Palermo, il 4 novembre.

In occasione di Planeta e i Tesori, l'azienda ha organizzato venti appuntamenti con i vini e l'olio Planeta, in venti tesori della Sicilia – tra ville, musei, palazzi storici e teatri – a Trapani, Agrigento, Caltanissetta, Modica, Scicli, Ragusa, Siracusa, Messina, Catania e Palermo. 

L'azienda siciliana vanta una tradizione agricola che si tramanda d 17 generazioni, lungo un progetto produttivo che si configura come un viaggio in Sicilia da ovest a est. L'incontro con il festival Le Vie dei Tesori rappresenta una nuova occasione per reinterpretare questo viaggio come scoperta del patrimonio che l'isola custodisce, fatto di preziosi luoghi, ma anche di prodotti della terra.

Planeta e i Tesori: ecco come funziona

Gli appuntamenti di Planeta e i tesori includono una visita guidata speciale del luogo, a cura del padrone di casa o di un esperto, seguita dalla degustazione, condotta da un componente dell'azienda. Di volta in volta verrà proposto un vino legato al territorio in cui si svolge la visita, per un totale di due ore di bellezza e tradizione enologica.

Gli appuntamenti di Planeta e i Tesori

Gli appuntamenti hanno inizio alle ore 19: a Messina, il 14 settembre a Villa Cianciafara, il 21 settembre a Castel Gonzaga e il 28 settembre alla Chiesa di San Giovanni di Malta; a Siracusa il 14 settembre al Teatro Comunale e il 28 settembre a Palazzo Greco; a Scicli, il 14 settembre a Palazzo Spadaro, a Ragusa il 21 settembre a Palazzo Arezzo di Trifiletti, a Modica il 28 settembre a Palazzo Castro Grimaldi; a Caltanissetta il 21 settembre a Palazzo Testasecca.

Ad Agrigento il 28 settembre al Museo Diocesano; a Trapani, il 21 settembre alla Salerniana e il 28 settembre al Museo San Rocco; a Palermo il 5 ottobre alla Cupola del Santissimo Salvatore, il 13 ottobre al Museo del Risorgimento, il 19 ottobre al Mulino di Sant’Antonino (con una speciale degustazione di olio), il 26 ottobre a Palazzo Asmundo, il 3 novembre a Villa Pottino. A Catania, durante il mese di ottobre, in tre luoghi ancora in via di definizione.