PALERMO – Poliziotti eroici a Palermo. Due diversi interventi portati a termine con successo. Dapprima hanno salvato la vita a un giovane, che si è accasciato privo di sensi all'interno della stazione centrale. Gli hanno praticato un massaggio cardio-polmonare, riattivando le funzionalità respiratorie e cardiache. Il giovane poco dopo è stato stabilizzato dai sanitari. L'intervento si è concluso tra gli applausi della folla che aveva nel frattempo assistito alle operazioni.

La polizia, poi, è riuscita a evitare la tragedia anche nella zona del Cep, dove una violenta lite familiare ha toccato punte di violenza non indifferenti. Quando sono arrivati nell'appartamento, gli agenti hanno trovato oggetti in frantumi e distruzione assortita. Un uomo era ferito a una mano, mentre la donna, con un pezzo di vetro a forma triangolare tra le mani, si stava procurando volontariamente delle ferite alle braccia.

Non senza difficoltà, i poliziotti sono riusciti a dividere i due coniugi, ma la donna, ancora armata di vetro, si è rifugiata all’interno del bagno minacciando di farsi del male. Qui gli agenti hanno approfittato di un momento di distrazione per bloccarla, afferrandole le mani. Dopo averla immobilizzata, ferendosi a loro volta, sono riusciti a disarmare la donna salvandola dalla sua furia autolesionistica. Il 118 ha poi medicato sia il marito che la moglie.