Tutto pronto per la riapertura, il prossimo giugno, del Pollina Resort. La struttura si trova a 70 chilometri da Palermo, all'interno del Parco delle Madonie. L’operazione di acquisizione, ad opera di Antonio Mangia, presidente di Aeroviaggi, per un valore di circa 9 milioni di euro è stata finanziata da Unicredit con un mutuo di durata decennale. Aeroviaggi ha pianificato investimenti in ristrutturazione per circa 16,2 milioni di euro e darà lavoro a 459 persone. 

Il Pollina Resort avrà circa 690 posti letto e una capacità ricettiva di 346 camere di cui 250 con vista mare su una superficie di circa 300mila metri quadrati. Il resort è dotato di tre ristoranti: quello centrale in stile siciliano coperto da pagode in legno e con vista mare, quello all’aperto immerso nel verde e il panoramico ristorante a mare per pranzare sulla spiaggia. I bar sono tre, quello nella zona della piscina sorge su una terrazza belvedere. Sulla spiaggia sarà piazzato un chiosco di legno e in mezzo al verde, tra le rocce, il bar della discoteca e la pizzeria, per gustare uno spuntino a notte fonda, sotto il cielo stellato.

Non manca l'animazione e la possibilità di praticare sport con catamarani, canoa, sette campi da tennis, beach volley, basket, pallavolo, calcetto e un completo fitness program. Presso il beauty center, le cure dei professionisti del benessere, trattamenti e percorsi personalizzati, in grado di donare equilibrio e armonia. Tra acquisizione e ristrutturazione gli investimenti complessivi sono stati 25 milioni con un finanziamento a tasso agevolato di Invitalia. L’acquisizione rientra in una più ampia strategia del gruppo, che prevede il rafforzamento in Sicilia e Sardegna, e Aeroviaggi stima un incremento del fatturato pari a circa 8 milioni di euro, inclusi trasporto, trasferimenti ed escursioni.