31 agosto/9 settembre

 

Tutto pronto per la prima edizione del Pantelleria Doc Festival. Tante le attività alla Pellegrino, tra le cantine consorziate partecipanti, per scoprire l’isola dove nasce il celebre Passito: vendemmia, visite in cantina, degustazione verticali del passito Nes, escursioni in bici, dopocena “Passiti e meditazione” in terrazza e wine party.

 

Il legame profondo tra la famiglia Pellegrino e Pantelleria inizia nel 1992, anno di fondazione della cantina di vinificazione sulla via che oggi porta il nome del fondatore Carlo Pellegrino. In occasione della prima edizione del Pantelleria Doc Festival, il più grande evento dedicato alla scoperta dell’isola e dei suoi vini Doc, che dal 31 agosto al 9 settembre animerà l’isola, enoturisti e appassionati del buon bere potranno visitare la cantina e scoprire tutti segreti sui vini di Pellegrino ottenuti dalle uve di zibibbo, il vitigno principe di Pantelleria, coltivato con la tecnica dell’alberello pantesco, oggi riconosciuta patrimonio Unesco dell’Umanità.

 

Esaltare il potenziale turistico dell’isola così come non era mai stato fatto: questo, l’obiettivo principale del Festival organizzato e promosso dalConsorzio vini di Pantelleria DOC, in collaborazione con il consorzio turistico dell’isola Pantelleria Island. Natura, sport, cultura, enogastronomia, eventi mondani, sono gli ingredienti che compongono e che danno colore a un programma di dieci giorni, in cui i vini di Pantelleria sono il trait d’union. Il Festival innesterà il proprio racconto sulla viticoltura eroica, simbolo stesso di Pantelleria, distribuendosi in una miriade di eventi che, partendo dalla scoperta del territorio e dei suoi prodotti, restituiranno una fotografia d’insieme unica, espressione di una sinergia autentica tra vino e turismo.

 

“Il termine viticoltura eroica – spiega Benedetto Renda, presidente del Consorzio vini di Pantelleria DOC e amministratore delegato di Cantine Pellegrino – non è utilizzato a caso, o arbitrariamente. Produrre vino a queste latitudini, che si tratti di passito, vini secchi o spumanti, è una vera propria impresa eroica: in media, infatti, a Pantelleria occorre più del triplo del tempo di lavoro che si richiede in altre realtà territoriali. Le condizioni geografiche estreme, l’orografia dei terreni in forte pendenza, il vento che soffia costante, le limitate disponibilità di manodopera, la scarsità di piogge e l’assenza di sorgenti d’acqua dolce rendono l’attività dei vignaioli un miracolo continuo, premiato dalla qualità di vini che non hanno eguali in tutto il panorama enologico”.

 

Il programma delle attività di Pellegrino:

  • Sabato 1 settembre (ore 19:30 – 20:30) si inizia con la degustazione verticale (vale a dire diverse annate dello stesso vino) di Nes, pluripremiato passito di Pantelleria e punta di diamante della produzione di Pellegrino sull’isola, che quest’anno celebra il suo ventennale.
  • Lunedì 3 settembre (ore 9:30 – 11:30) è invece il momento dell’escursione in vigna per assistere da vicino alla vendemmia e conoscere dal racconto dei vecchi contadini le tecniche di una viticoltura eroica il cui valore è stato riconosciuto anche dall’Unesco, che ha accolto nel 2014 lapratica agricola della vite ad alberello di Pantelleria tra i Patrimoni Immateriali dell’Umanità. Al termine seguirà la degustazione in cantina dei vini prodotti a Pantelleria.
  • Giovedì 6 settembre (ore 9:30 – 12:00), per gli amanti della mountain bike, Pantelleria Island organizza un’escursione in bici attraverso percorsi che esploreranno l’interno e la costa dell’isola toccando i punti di maggior interesse archeologico e naturalistico con arrivo da Pellegrino e degustazione finale (prenotazione obbligatoria Pantelleria Island: 0923/911266-912695).
  • Sempre nella giornata di giovedì 6 settembre (ore 23), Pellegrino organizza, nella bella terrazza vista mare della sua cantina, il dopocenaPassito e Meditazione.
  • Tutti i giorni (ore 18:00 – 19:30) della manifestazione la cantina di Pellegrino in Contrada Kuddie Rosse è aperta alle visite guidate con degustazione.

Per partecipare alle attività organizzate presso Cantine Pellegrino è necessaria la prenotazione al numero 0923/912730.

 

Sarà poi possibile degustare i vini di Pellegrino al Castello, durante gli aperitivi (ore 19-21), le cene (ore 21-23) ed i dopocena (ore 22,30-23.30) organizzati ogni sera nei più importanti Ristoranti dell’isola. 
Tre infine le degustazioni tecniche guidate (prenotazione obbligatoria Pantelleria Island: 0923/911266-912695) organizzate dal Consorzio al Castello. In occasione del Pantelleria Doc Festival, il Castello diventa infatti sede di seminari, perfomance, mercato pantesco e degustazioni guidate, per conoscere più da vicino i vini Doc e gli altri prodotti tipici dell’isola (31 agosto e 3,5,8 settembre / ore 18:00 – 23:00).

 

Con Pantelleria Doc Festival le notti del sabato si accendono di musica, vino e divertimento grazie ai Wine Party al Lounge Bar Sesiventi (sabato 1 settembre dalle ore 23) e al ristorante Altamarea (sabato 8 settembre dalle ore 23) che costringeranno gli amanti delle feste a fare le ore piccole.

 

“Il Pantelleria DOC Festival – conclude il presidente Benedetto Renda – riunisce un mix irripetibile tra natura, sport, cultura, enogastronomia ed eventi mondani, un programma eccezionalmente variegato il cui trait d’union sono i vini panteschi e l’uva Zibibbo da cui nascono, corpo e anima dell’isola”.

 

 

 

 

 
  cantina pantelleria
  mappa pantelleria doc festival