Gli eventi della prima settimana 28 agosto > 2 settembre

Le “Bollicine dell’Etna”, viaggio tra gli spumanti del vulcano

L’olio DOP e la degustazione con gli ipovedenti di vEyes

I vini “prefilossera”, sopravvissuti al flagello che decimò la viticoltura in Europa;

I vini del vulcano e i formaggi degli “alpeggi” etnei;

Sabato e domenica Milo apre le porte ai visitatori per il primo weekend con decine di etichette da degustare in Piazza Belvedere

 

MILO (Ct), 27 agosto 2018 – Filari di vigne sul pendio delle colline; cascine di là, in Piemonte, masserie e casali di qua, in Sicilia; vini corposi e dalle intense armonie che dagli anni Sessanta hanno ottenuto la Doc; poeti e scrittori – come Cesare Pavese ed Ercole Patti – che, con i loro romanzi, hanno reso vivido un pezzo di Novecento: quel piccolo mondo antico dei nostri nonni, la loro vita di paese scandita dai ritmi lenti e silenziosi della natura. A cominciare dal tempo della vendemmia.

 

I territori dell’Etna e del Barolo hanno molti punti in comune: il più recente vuole i paesaggi di entrambi inseriti nella lista Unesco fra i Patrimoni dell’Umanità. Un’opportunità di sviluppo da elaborare e un potenziale economico ancora inespresso che saranno al centro del primo convegno della ViniMilo 2018, in programma martedì 28 agosto, alle ore 16.30 (Milo, Centro Servizi) e dal titolo “Etna-Barolo, vini e territorio Unesco a confronto”.

 

Con il sindaco del comune, Alfio Cosentino, saranno il sindaco di Barolo, Renata Bianco, Federico Scarzello (Presidente dell’Enoteca Regionale Barolo), Antonio Benanti (Presidente Consorzio di Tutela Etna Doc), Salvatore Gabriele Ragusa (Commissario del Parco dell’Etna),Rosa Spampinato (Agronomo Dirigente del Parco dell’Etna); i sindaci dei comuni del Parco. Modera l’incontro il giornalista Turi Caggegi.

 

Al termine, la cena di gala sotto le stelle, in piazza Municipio, sul Belvedere di Milo e a cura dell’Osteria 4 Archi. Sarà una vera “escursione enogastronomica” fra la Sicilia e il Piemonte delle Langhe sull’onda sensoriale delle ricette territoriali “rilette” da Lina Castorina e da Fabio Fresia: otto portate in cui ogni chef interpreta la propria regione abbinando etichette maturate e affinate nelle cantine del vulcano Etna e fra le langhe del Barolo. Info, costi e prenotazioni 095 955.566; 368.723.7933. Per prenotare, www.4archi.it, oppure, www.vinimilo.it

 

A seguire gli altri appuntamenti della prima settimana di ViniMilo 2018.

 

 

Mercoledì 29 agosto

Ore 20.30, Agriturismo Case del Merlo | “Bollicine dell’Etna”

Cena e degustazione degli spumanti “Made in Etna” prodotti da Cantine Russo, Destro Vini, Terrazze dell’Etna, Planeta, Cantine di Nessuno, Santa Maria La Nave, Murgo e Benanti.

Azienda “pioniera” delle bollicine sul vulcano è Murgo che nel 1989 decide di sperimentare un uso alternativo del nerello mascalese, bianco di nera, tardivo e dalla bella struttura e personalità e che non perde acidità. Oggi lo spumante Murgo rappresenta il 30% della produzione dell’azienda di Santa Venerina e, superati alcuni pregiudizi iniziali, è esportato nel nord Italia e negli Usa. La sperimentazione è stata seguita da altre aziende dell’Etna, presenti alla degustazione promossa da ViniMilo. Info, costi e prenotazioni online www.vinimilo.it

 

Giovedì 30 agosto

Ore 19.30, Barone di Villagrande | “Straordinario, la festa del cibo fuori dal comune”

Lo street food siculo reinterpretato da venti giovani chef provenienti da tutta Italia (a cura di Fud Bottega Sicula, prenotazione diretta 095.708.2175, 338.82.97.480), emailpartecipa@eventostraordinario.it

 

Venerdì 31 agosto

Ore 18, Centro Servizi | Tavola rotonda su olio DOP Etna. Segue Degustazione “A occhi chiusi”

Al termine del convegno dedicato all’olio DOP Monte Etna delle 18, degustazione degli olii dell’Etna rivolta anche i disabili visivi. Evento organizzato in collaborazione con Slow Food e la onlus vEyes, impegnata nella realizzazione di ausili didattici per ipovedenti e non vedenti e nel supporto psicologico di chi è affetto da retinopatie ereditarie, patologie rare e senza cura. Info 333.799.45.26

 

Sabato 01 settembre

Ore 18.30, Piazza Belvedere | Inaugurazione della Festa

Dalle 18.30 piazze e vicoli aperti ai visitatori. Sul Belvedere “Isola del gusto”, spazio gastronomico a cura delle aziende di Milo con gli stand dei presidi regionali Slow Food. Accanto al Municipio l’Enoteca ViniMilo con decine e decine di etichette selezionate fra le produzioni della Strada del Vino dell’Etna e il Consorzio di Tutela dei Vini Etna Doc”; quindi gli artigiani in mostra con i mestieri di una volta, il mercatino bio e a km zero, lo stand dell’Unicef e quello con i dolci e la cucina di casa. Alle 19 l’enoteca letteraria, con autori ed editori ospiti. Dalle 21 musica live.

 

Ore 20.30, Centro Servizi | “I vini pre-filossera”

Di scena i vitigni sopravvissuti alla filossera, il terribile insetto – proveniente dall’America – che un secolo e mezzo fa decimò le vigne in Italia e in Europa cambiando la storia della viticoltura (e pure il destino di molte famiglie, in Sicilia, costrette a emigrare per disperazione). Misteriosamente, alcuni piccoli vitigni riuscirono a resistere all’aggressione di questo parassita. Fra questi i rossi dell’Etna, del Sulcis (Sud Sardegna) e della zona Irpina (Campania, Avellino) protagonisti della degustazione a cura della Fisar. Info e prenotazioni 347 61.45.209. Alle 20, nel museo Virtuale, degustazione di dolci e vini a cura di Slow Food. Prenotazione 347 58.57.201.

 

Domenica 02 settembre

Dalle 10 del mattino riapre l’esposizione nel centro storico di Milo, visitabile fino alle 24.

La degustazione del giorno è alle 20, al Centro Servizi, protagonista l’Etna e il suo territorio con abbinamenti vino-formaggi che vedranno sul banco degli assaggi una decina di etichette di vini Etna Doc accostati a formaggi prodotti a Randazzo: provole fresche e stagionate, aromatizzate al limone, canestrati e pecorini da pascoli in quota nel Parco dell’Etna. A cura dei maestri Onav in collaborazione con il club Papillon. Prenotazione 347 9111375 392 5726 959.

 

 

 

VINIMILO, l’evento

Edizione numero 38 per la tradizionale manifestazione dedicata alle produzioni vinicole d’eccellenza “Made in Etna”: fra queste l’Etna Bianco Superiore DOC, prodotto da uve carricante ed esclusiva del territorio di Milo. Un evento che, a fine agosto, riunisce sull’Etna cultori e addetti ai lavori del “nettare divino”, enogastronauti curiosi e appassionati della civiltà del vino per due settimane di eventi divenuti il rito propiziatorio della vendemmia in arrivo.

In programma 4 convegni, 15 fra cene e degustazioni con menu a tema dedicati a Piemonte, Veneto, Toscana, Umbria, Lazio, Campania e ovviamente Sicilia; 2 weekend nel centro storico di Milo, dove la spettacolare Piazza Belvedere e i vicoli del borgo, per due sabati e due domeniche, saranno la meta ideale per una gita fuori porta con famiglia e amici per esplorazioni del gusto tra decine di etichette di vino “Made in Etna”, street food ed eccellenze agroalimentari. Partner di ViniMilo 2018 le aziende Barone di Villagrande, Benanti, I Vigneri e Tenute di Nuna, l’osteria “4 Archi” e l’agriturismo “Le Case del Merlo”. Le cene-degustazione si prenotano e acquistano online con rilascio di QRCode (in programma focus su bianchi vulcanici, bollicine, rossi da siti Unesco, progetti comunitari, olii d’oliva e formaggi e un evento dedicato ai 50 anni della Doc Etna, denominazione istituita proprio nell’agosto del 1968). Famiglie, comitive ed escursionisti sono attesi nei due weekend (1/2 e 8/9 settembre, sabato 18.30-24.00, domenica intera giornata dalle 10.30-24.00) quando Milo aprirà piazze e vicoletti alle degustazioni – rigorosamente in calici di vetro – di vini d’autore “made in Etna” da scegliere fra decine di etichette; e ancora cibo di strada, presìdi Slow Food, mercatini bio e a km zero, gli artigiani al lavoro con i “mestieri di una volta” e musica dal vivo. Alle 19, nella scalinata di Largo dei Mille Enoteca letteraria con presentazione di libri dedicati al mondo del vino. Nelle due domeniche, alle 9 del mattino, escursioni nei boschi con le guide del CAI; Qui il programma ViniMilo 2018.  Il sito ufficiale è www.vinimilo.it