Allontanata dal lavoro a causa di alcune foto di Facebook giudicate troppo sexy. La protagonista della vicenda si chiama Lydia Ferguson, professoressa della scuola media Ousdale di Newport Pagnell, nel Regno Unito. Nel mirino dei dirigenti scolastici sono finite alcune foto che la 39enne, mamma di tre figli, aveva pubblicato sui social, nelle quali indossava abiti giudicati troppo corti o troppo scollati.

A nulla sono servite le proteste dei suoi studenti e una petizione che ha raccolto 250 firme: i dirigenti scolastici sono stati irremovibili e hanno interrotto il rapporto di lavoro con la donna. Lydia ha deciso non fare ricorso contro la drastica decisione: «Questa vicenda ha provocato troppo stress alla mia famiglia. Dopo che lo scandalo è scoppiato, sapevo che non sarei riuscita a tornare a scuola».