Quanti anni di stipendio ci vogliono per comprare casa in Italia? A questa curiosa domanda ha risposto un’indagine dell’Ufficio Studi Tecnocasa. Il risultato è una classifica che mette in luce un dato interessante: una delle città meno dispendiose si trova, infatti, in Sicilia.

Quanti stipendi servono per comprare casa?

In media, secondo la ricerca, per acquistare un appartamento servono 6,9 annualità di stipendio. L’analisi si basa sui dati relativi al prezzo al metro quadro di un immobile medio usato, raccolti dalle agenzie affiliate nel secondo semestre del 2021.

Per la ricerca, l’Ufficio Studi Tecnocasa ha utilizzato i dati delle retribuzioni contrattuali annue di cassa per dipendenti a tempo pieno (al netto dei dirigenti) ricavate dalla banca Istat. La simulazione ipotizza che il reddito venga interamente destinato all’acquisto di un’abitazione di 85 metri quadrati.

Ora che sappiamo quali sono i parametri di questa indagine, possiamo passare ai risultati. Milano si conferma la città più cara per l’acquisto di un immobile, seguita da Roma e Firenze. Se la media di annualità di stipendio è di 6,9, a Milano il dato quasi raddoppia, arrivando a 12,8. Per quanto riguarda Roma e Firenze, per comprare casa servono 9,1 anni di lavoro.

Il dato scende a Bologna, con 7,9, e Napoli, con 7,3. Scorrendo la classifica, scopriamo che le città dove servono meno annualità di stipendio sono Palermo e Genova: rispettivamente 3,6 e 3,5. La Sicilia, dunque, si piazza in fondo all’elenco ma, in questo caso, è un mancato “primato” di cui si fa volentieri a meno!

Continuando a curiosare tra i dati e andando indietro nel tempo, gli anni in cui occorrevano più annualità per acquistare casa, sono stati il 2006 e il 2007: i tassi di crescita dei prezzi, allora, toccarono l’apice. La città più costosa era Roma: ci volevano 14,8 annualità di stipendio per comprare casa. Seguivano Milano con 14 annualità e Firenze con 12,5 annualità.

A partire dal 2008 in poi, in concomitanza con la crisi del mercato immobiliare, le annualità per acquistare casa hanno iniziato a diminuire. Un trend che si è fermato nel 2017 quando, in seguito alla ripresa dei valori immobiliari, hanno iniziato a volerci più annualità. Nel 2019 Milano è balzata in vetta alla classifica, diventando la città più costosa per comprare casa, e mantiene ancora nel 2022 la sua prima posizione.

Classifica grandi città – annualità per comprare casa (II semestre del 2021)

  1. Milano 12,8
  2. Roma 9,1
  3. Firenze 9,1
  4. Bologna 7,9
  5. Napoli 7,3
  6. Verona 5,2
  7. Bari 5,1
  8. Torino 4,9
  9. Palermo 3,6
  10. Genova 3,5

Grandi città – media 6,9

logo-img
La redazione di siciliafan.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su siciliafan.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
    Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia

    Articoli correlati