Non si può dire che sia un albero come tutti gli altri, perché è capace di produrre, da solo, 40 diverse varietà di frutti. Ill suo "papà" si chiama Sam Van Aken, è statunitense ed è un professore d'arte con uno spiccato pollice verde. Per gran parte dell'anno, l'albero dei 40 frutti sembra una comune pianta, ma in primavera svela il suo segreto, con rami che si caricano di fiori dai colori diversi.

Nei mesi estivi comincia la raccolta, con decine di varietà prugne, pesche, noci, albicocche, ciliegie e mandorle. Van Aken ha iniziato a lavorarci su nel 2008, dopo aver appreso che l'antico frutteto urbano della New York State Agricultural Experiment Station stava per chiudere. Qui erano conservate centinaia di varietà native di frutti con nocciolo. Lavorando su 250 specie ne ha selezionate qualche decina e ha dato vita a una catena di innesti su un singolo albero da frutto, con tecniche complesse. Dopo 5 anni e diversi tentativi l'albero dei 40 frutti è diventato realtà

Fonte: Focus