Qualche mese fa la storia di Katie McClure ha fatto il giro del mondo: la giovane era rimasta in strada senza benzina ed era stata aiutata da un clochard, Johnny Bobbitt Junior, che le aveva regalato i suoi ultimi venti dollari per aiutarla a comprare la benzina.

Katie, per ringraziare l'uomo del suo gesto, aveva lanciato una raccolta fondi: l'obiettivo erano 10mila dollari, ma alla fine è arrivata a racimolarne 400mila. È stato allora, però, che è successo l'impensabile: Katie e il fidanzato hanno tenuto i soldi per sè. La vicenda è finita in tribunale e il giudice ha stabilito che il denaro va consegnato al clochard, ma i due non hanno ancora versato un centesimo.

Secondo la coppia, se dessero il denaro a Johnny, lui lo spenderebbe in droga. Dal canto suo, il clochard li ha accusati di aver usato il denaro per loro, comprando un camper, una tv e un suv. I due hanno replicato di aver acquistato quelle cose per lui e che il resto glielo daranno quando si sarà disintossicato. Difficile capire, a questo punto, come andrà a finire.