Appello per aiutare una mamma palermitana a sconfiggere un tumore molto raro. A lanciare la richiesta è  Teresa Pellitteri: la figlia Silvana, 40 anni e a sua volta mamma di una bimba, è affetta da leiomiosarcoma di alto grado. Il farmaco che può salvarla è molto costoso: come sostenerla.

L’appello per salvare dal tumore Silvana

“Sono una mamma in cerca di aiuto per comprare un farmaco inibitore per mia figlia di soli quarant’anni affetta da leiomiosarcoma“, racconta Teresa Pellitteri, che ha avviato una raccolta di fondi su GoFundMe per aiutare la figlia Silvana (a sua volta mamma di una bimba di 5 anni).

“Nel 2018 – racconta Teresa – è stata operata d’urgenza per un fibroma all’utero, con una tecnica denominata morcellamento. Purtroppo la diagnosi dell’esame istologico ha rilevato un leiomiosarcoma uterino, un tumore molto raro. A causa di questa tecnica, le cellule tumorali sono state sparse in tutto l’addome pelvico”.

“Siamo stati nei migliori centri oncologici in Italia e anche all’estero in particolare in Francia a Lione, dove attraverso un esame specifico è stata rilevata la presenza di una mutazione genetica del BRCA. L’oncologa ha proposto di chiedere l’accesso ad un farmaco inibitore ”Olaparib”, data la presenza di tale mutazione. Purtroppo l’agenzia italiana del farmaco AIFA non riconosce ancora questo farmaco per il tumore all’utero con la mutazione BRCA come nel caso di Silvana”.

“Purtroppo – aggiunge ancora Teresa – per noi come famiglia acquistare questo farmaco ”Olaparib” comporta dei costi molto elevati ogni mese, e noi non riusciamo da soli con le nostre risorse, per questo stiamo chiedendo aiuto ai nostri amici e conoscenti nella speranza tutti insieme di poter aiutare Silvana”.

L’obiettivo della raccolta fondi è di 30mila euro e, ad ora, è arrivata a 20mila. Chiunque volesse contribuirvi può consultare l’apposito link o versare su questo conto intestato a Teresa Pellitteri: IT65 B076 0104 6000 0102 5667 062.

logo-img
La redazione di siciliafan.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su siciliafan.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
    Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia