Delle innumerevoli proprietà dello zenzero ve ne abbiamo parlato in diversi articoli: il consiglio è di leggere qui, qui e qui. Ma c'è di più: attraverso i consigli di medici e nutrizionisti, è possibile stilare una lista dei 10 motivi per i quali conviene consumare zenzero. Vediamole insieme.

1. Proprietà digestive
La medicina indiana utilizza lo zenzero per migliorare i processi digestivi. Nel rizoma sono contenuti oleoresine e oli essenziali che accrescono la secrezione di succhi gastrici, stimolano la produzione di bile e favoriscono il funzionamento dell’intestino. Per essere efficace però deve essere consumato per un lungo periodo.

2. Protegge lo stomaco
Varie sostanze contenute nello zenzero – il gingerolo e lo shogaolo – sono in grado di proteggere le pareti dello stomaco, permettendo così di ridurre i problemi di acidità gastrica. La combinazione vincente per combattere l’ulcera gastrica è zenzero e broccoli.

3. Agisce a livello intestinale
A livello intestinale lo zenzero riduce i gonfiori, favorisce l’eliminazione dei gas ed esercita una funzione calmante nei confronti degli spasmi.

4. È un antinfiammatorio
Negli anni Settanta i ricercatori hanno scoperto che lo zenzero ha proprietà antinfiammatorie. Uno studio condotto a Taiwan ha individuato il responsabile: è il gingerolo ad avere effetti analgesici e antinfiammatori. Uno studio del Georgia College ha testato gli effetti dello zenzero anche sui dolori muscolari: bastava un giorno di assunzione per abbassare l’intensità del dolore.

5. Allevia i problemi dell'artrosi
Lo zenzero viene utilizzato da millenni in Cina per alleviare i problemi legati all’artrite e all’artrosi. Ora la sua efficacia è stata scientificamente provata nel 2010, da uno studio svolto in Nuova Zelanda: le compresse di zenzero sono in grado di alleviare i dolori di chi soffre di artrosi. Nello stesso anno uno studio condotto nella Corea del Sud ha messo in evidenza l’azione dello zingerone nella prevenzione delle malattie infiammatorie croniche.

6. È antiossidante
Lo zenzero contiene un gran numero di componenti attivi e antiossidanti, circa una quarantina. Quindi è in grado di contrastare l’azione dei radicali liberi, principali responsabili dell’invecchiamento cellulare. La buona notizia è che queste proprietà si mantengono anche se si cuoce lo zenzero. Il suo potere antiossidante poi aumenterebbe attraverso la sinergia con altri due antiossidanti molto utilizzati nella medicina cinese: l’aglio e la cipolla.

7. Combatte la nausea
Anche se lo zenzero viene spesso indicato come un potente anti nausea, è bene fare attenzione: non è consigliato un consumo massiccio di zenzero in gravidanza. Di contro, negli altri casi, per placare la nausea lo zenzero può essere assunto in vari modi: si può masticare lo zenzero candito, oppure usare l’olio essenziale nel diffusore, o bere un infuso con pezzetti di zenzero fresco.

8. Combatte lo stress
La pianta di zenzero esercita una potente azione tonica sull’organismo: lo aiuta a combattere stress, stanchezza e mal di testa. Spesso è contenuto negli integratori a base di guaranà, ginseng e vitamina C utili a combattere astenia, mancanza di vitalità ed energia.

9. È perfetto per le stagioni fredde
Lo zenzero non dovrebbe mai mancare in casa d’inverno. Permette di prevenire e guarire l’influenza, la tosse, la febbre, la bronchite e il mal di gola. Basta mettere in infusione alcuni pezzetti di zenzero nell’acqua bollente e berne più tazze durante il giorno.

10. Vanta proprietà antitumorali
Secondo numerosi studi lo zenzero è uno degli alimenti che hanno la capacità di lottare contro la formazione e lo sviluppo delle cellule tumorali. In particolare il gingerolo è utile nella prevenzione del tumore alla prostata, al colon, allo stomaco e alle ovaie.