RAGUSA – I carabinieri del Nas di Ragusa hanno sequestrato 3.800 litri di latte con tossine cancerogene in un allevamento ibleo. La segnalazione è arrivata ai militari dal settore veterinario dell’ASP di Catania. I veterinari hanno analizzato una partita di 2.000 litri di latte provenienti da un allevamento ragusano trovandolo positivo all’aflatossina M1. Si tratta di tossine prodotte da funghi oppure da muffe, che sono altamente tossiche e sono ritenute tra le sostanze più cancerogene esistenti.

Queste sostanze si possono trovare nel latte perché le mucche mangiano fieno ammuffito. La muffa presente nel fieno produce le aflatossine M1 che, ingerite dal bovino, finiscono quindi nel latte da esse prodotto. I militari del NAS si sono andati nell’allevamento e hanno sequestrato altri 3.800 litri di latte che è stato campionato. I campioni sono ora a Palermo per le analisi di laboratorio.

A Ragusa collaborano accanto ai carabinieri dei comandi provinciali anche quelli dello specializzato nucleo dei NAS, carabinieri che oltre a essere ufficiali e agenti di polizia giudiziaria e di pubblica sicurezza, sono anche ispettori sanitari. I militari del nucleo anti sofisticazione controllano i luoghi nei quali ci sono produzione, somministrazione, deposito o vendita di prodotti destinati all'alimentazione umana.