Matteo Renzi senza stipendio dopo la decisione di abbandonare la poltrona di presidente del Consiglio. Come scrive in dettaglio "Il Messaggero", il rifiuto di accettare un altro ruolo politico lo espone al rischio di rimanere senza introiti. La soluzione? Rimanere segretario del PD, che "avrà pur diritto a qualche soldo", si legge su "Il Giornale".

Nelle valutazioni dell'ormai ex premier, dunque, in questi giorni di fuoco rientrerà pure la questione salariale. Il ragionamento dei renziani parte dal fatto che il "Sì" ha vinto soprattutto nelle regioni storicamente rosse e legate al PD, come Toscana e Emilia Romagna: abbandonando il simbolo del PD il rischio è che Bersani e i suoi fedelissimi si approprino dello zoccolo duro. E poi a Renzi non arriverebbe nemmeno lo stipendio.