E se vi dicessimo che l'Arco Azzurro di Mongerbino riaprirà ai turisti? Non stiamo parlando di un arco qualsiasi, bensì di un costolone di roccia, vero dono della natura, a pochi chilometri dal capoluogo siciliano. Per poter ammirare questa piccola oasi basta andare a Santa Flavia, un borgo di pescatori che si affaccia sul meraviglioso Golfo di Palermo.


Arco Azzurro di Mongerbino: largo alla natura

La pubblicità di un noto cioccolatino lo rese famoso negli anni '60, per poi tornare nell'”anonimato” per diverso tempo. Ma oggi l'Arco Azzurro di Mongerbino è pronto a riaprire al pubblico. Il comune di Bagheria è infatti entrato in possesso delle chiavi, presentando alla soprintendenza dei Beni Culturali e Ambientali di Palermo il progetto in questione, con il proposito di organizzare eventi e visite guidate, mirate a valorizzare e ridar vita a questa bellezza naturale.

A tal proposito, ecco quanto spiega il sindaco di Bagheria, Patrizio Cinque:

Sembrano operazioni semplici, ma dietro invece ci sono prassi burocratiche lunghe, permessi da richiedere, verifiche da fare, oltre alle questioni del diritto di acceso ma pare che finalmente, dopo anni di immobilismo ci sia stata un’accelerata. Auspico che anche questa bellezza naturalistica possa presto essere fruita e volano di sviluppo per condurre nuovo turismo a Bagheria”.