Bridget Jones sta per tornare sulla scena, accompagnata dai suoi inseparabili guai. A 12 anni dall'uscita di "Che pasticcio, Bridget Jones!" (era il lontano 2004) e dopo 5 anni "sabbatici" per l'attrice Renee Zellweger, è in arrivo un nuovo film che svelerà che fine ha fatto la maldestra cinematografica per antonomasia.

Il film si intitolerà "Bridget Jones’s Baby" e arriverà nelle sale inglesi e americane il 16 settembre 2016. Intanto, però, la Zellweger ha posato accanto a Colin Firth e a Patrick Dempsey sulla copertina della rivista "Entertainment Weekly", che ha dato uno sguardo esclusivo al film e al grande ritorno.

Nell'intervista, la Zellweger ha raccontato di essere contenta di essersi calata di nuovo nei panni di Bridget Jones, il personaggio che ha dato lustro alla sua vita professionale: "Ora bisogna scoprire cosa ne è stato di lei. Come attrice, ho la sensazione di essere tornata insieme a una vecchia amica. Amo questo personaggio, adoro il fatto che racconti storie su cosa significhi essere una donna e su tutte quelle situazioni che capitano in certi momenti della vita. È giusto raccontare anche questo nuovo momento di Bridget".

Nel nuovo film, la protagonista ha 43 anni, è ancora single e seppellita dai guai: è incinta e non sa chi è il padre del bambino. Che fine ha fatto Darcy, interpretato da Colin Firth? Impossibile saperlo. Si sa, però, che Patrick Dempsey darà vita ad un personaggio del tutto nuovo, forse un miliardario di cui si innamorerà Bridget Jones. Hugh Grant, invece, non tornerà nel ruolo di Daniel Clever. Il regista, infine, è sempre Sharon Maguire, la stessa che ha girato il primo film, "Il diario di Bridget Jones".