Un decennio fa un uomo era stato sottoposto al trapianto di entrambi i reni in quanto i suoi stavano progressivamente smettendo di funzionare. Di reni, però, ne possedeva 4 a causa di un cancro. Solo oggi al 65enne sono stati asportati 2 dei 4 organi. L'intervento è avvenuto presso il reparto di Urologia dell'ospedale di Portogruaro, in provincia di Venezia. Il protocollo medico, in questi casi, prevede che il trapianto avvenga senza la rimozione dei reni precedenti a causa dell'elevato pericolo per il paziente.

Michele Amenta, direttore dell'Urologia dell'Ulss4, spiega: "Nel tempo però i due reni non più funzionanti si sono ammalati di tumore sino ad arrivare a pesare 1,7 kg ciascuno. Dopo circa 5 ore di sala operatoria li abbiamo rimossi entrambi con tecnica laparoscopica che ha permesso al paziente un recupero decisamente più veloce rispetto alla tecnica chirurgica tradizionale. Alla fine dell'intervento è stato praticato un taglio di ridotte dimensioni, circa 7 centimetri, per estrarre i due reni. L'operazione è perfettamente riuscita e per questo motivo ringrazio l'equipe che mi ha affiancato in sala operatoria".