SODDISFATTO L’OR.S.A. FERROVIE SICILIA PER IL RINNOVO DELLE CONVENZIONI DI TRASPORTO VOLTE A GARANTIRE UNA MAGGIORE SICUREZZA DEI LAVORATORI

Grande soddisfazione, tra gli appartenenti alla segreteria di Or.S.A. Ferrovie Sicilia per l’esito dell’interrogazione parlamentare n.2736 del 23/05/2016 dell’on. Valentina Zafarana, riguardante il “Rinnovo delle convenzioni di trasporto ferroviario tra le Forze dell’Ordine, Trenitalia e Regione Siciliana al fine di preservare l’incolumità dei passeggeri nelle tratte isolane”. Un progetto che la stessa segreteria aveva proposto a tutte le forze politiche siciliane per incrementare i livelli di sicurezza a bordo dei treni regionali siciliani, abbracciato solo dal Movimento 5 Stelle.

“La convenzione tra Regione Sicilia, Trenitalia e Forze dell’Ordine – afferma Riccardo Caristi, segretario provinciale Or.S.A. Ferrovie Messina – permetterà una maggiore presenza delle Forze dell’Ordine sui convogli siciliani, contribuendo notevolmente e in tempi brevi a incrementare i livelli di sicurezza reale e percepita a bordo treno, sia per i passeggeri sia per il personale che vi opera quotidianamente. Ricordiamo, infatti, il forte incremento di aggressioni registrato nel 2015, a conferma che la problematica resta di drammatica attualità”.

Quello che si augura l’interno sindacato OR.S.A. Sicilia è che tutte le forze politiche presenti all’ARS garantiscano la necessaria copertura economica nella prossima finanziaria regionale al fine di rendere operativa prima possibile la convenzione.

“Infine, oltre il ruolo che ricopro, a titolo personale, avendo subito in prima persona una gravissima aggressione sul luogo di lavoro nel mese di novembre 2014 – conclude Caristi – voglio ringraziare l’on. Zafarana per la vicinanza, la sensibilità e la tenacia dimostrata, lavorando per risolvere una lacuna esistente nei trasporti, causa di serie problematiche per il personale di bordo e per le famiglie. Auspico, infine, che questo sia un passaggio determinante affinchè non si ripetano più analoghi casi in futuro.