È morto nel reparto di Rianimazione dell'ospedale Civico di Palermo il 60enne bagherese Roberto Impellizzeri. L'uomo si è spento dopo un'agonia di 50 giorni: era stato colpito con violenza alla testa, apparentemente senza motivo, dal 46enne Francesco Mineo. Quest'ultimo è stato arrestato per il reato di lesioni personali aggravate, che ora potrebbe trasformarsi in omicidio preterintenzionale.

Impellizzeri stava passeggiando per strada, quando è stato colpito alla testa: il 60enne è caduto a terra, sbattendo la testa e riportando gravi lesioni. Subito sono partite le ricerche dell'aggressore, risalendo a Mineoe procedendo con l'arresto. Al termine delle indagini è arrivata l'ordinanza di custodia cautelare in carcere. Tanti i dettagli ancora da chiarire su quanto accaduto: per questo motivo è stata disposta l'autopsia sul corpo di Impellizzeri.