Ha ricevuto un inaspettato regalo di Natale che, sicuramente, non dimenticherà. A farglielo, due carabinieri, arrivati in un supermercato dopo la segnalazione di un tentativo di furto.

Il protagonista della vicenda, avvenuta in provincia di Venezia, è un ragazzino di 13 anni, fermato dai dipendenti del negozio mentre cercava di rubare alcuni quaderni. All'arrivo delle forze dell'ordine il ragazzo era il lacrime, visibilmente scosso e pentito di ciò che voleva fare. È stato subito chiaro che il suo gesto è stato dettato dalla necessità: di origini senegalesi e iscritto alla scuola media, proviene da una famiglia con problemi economici. A spingerlo, sarebbe stata soltanto la volontà di studiare senza pesare sul portafogli della madre, che era nel frattempo stata allertata e aveva raggiunto il supermercato.

Di fronte a quella scena, l'appuntato dei carabinieri non ha avuto dubbi ed ha deciso di pagare i quaderni, cui è stato aggiunto anche qualche altro oggetto di cancelleria.