Brutte notizie per l'aeroporto di Trapani – Birgi: il mancato rinnovo del contratto, fino al 2019, con la compagnia irlandese Ryanair potrebbe assestare un duro colpo all'economia dello scalo. I voli Ryanair, infatti, sono sicuramente tra i più gettonati e la stessa compagnia ha annunciato ieri una serie di novità per i suoi passeggeri. A tenere in bilico il rinnovo, una questione economica, che chiama in causa 24 Comuni del territorio di Trapani: servono 3 milioni di euro per finanziare l'attività di co-marketing che viene richiesta da Ryanair e la cifra deve essere inserita nel bilancio delle diverse amministrazioni locali.
 

Situazione difficile per l'aeroporto di Birgi

Nei mesi scorsi l'aeroporto “Vincenzo Florio” era già attraversato un momento difficile, risoltosi quando la Regione siciliana ha annunciato l'acquisto delle quote che appartenevano alla Provincia di Trapani: la strada per un rilancio dello scalo sembrava spianata, ma le ultime vicende relative a Ryanair potrebbero rimettere tutto in discussione. Il mancato finanziamento del programma di co-marketing di Ryanair potrebbe comportare la riduzione o addirittura una soppressione dei voli da Birgi, con pesantissime ripercussioni sull'aeroporto e sull'economia di tutta la regione.